Il Monferrato è una delle più famose regioni vinicole italiane, soprattutto per quel che riguarda i vini, è compreso soprattutto fra le province di Asti e Alessandria ed è una zona prevalentemente collinare a sud del Po verso l'Appennino ligure. Il suo nome è ricavato da diverse variabili: da monx ferrax, monte fertile, mun fra, mattone ferrato e mons ferratus, monte coltivato a farro.

L’Alto Monferrato, porzione del Monferrato dove si trovano i vigneti di Tollu (Rocca Grimalda), è una sottozona a sua volta suddivisa in tre Aree ciascuna caratterizzata da ambienti, economie e culture diversificate: 

-l'Acquese dove sopravvive la tradizione dei vigneti di Moscato e Brachetto, i formaggi e le terme, nonchè reperti storici di epoca romana. 

-l’Ovadese, con colline alte dipinte nelle varie stagioni dai colori dei vigneti del famoso Dolcetto d’Ovada (che non tutti sanno essere un vino da tutto pasto e non un vino dolce), Castelli medievali restaurati ed aperti al pubblico (uno per ogni comune), una campagna ancora naturale, dove oltre alle coltivazioni si trovano ancora boschi naturali; 

-l'area di Novi e Gavi: con colline dolci caratterizzate dai famosi vigneti del Gavi DOCG che rappresentano insieme alla secolare tradizione dolciaria di Novi Ligure. 

All’interno dell’Alto Monferrato Ovadese, ci siamo noi di Tollu in una piccola vallata di Rocca Grimalda, paese sito su una Rocca (da qui il nome) dove si gode una piena visuale della Valle Orba. 

La vite è coltivata sulla maggior parte territorio del comune di Rocca Grimalda, che vanta ben 6 D.O.C. e una D.O.C.G. , in ordine sparso: Dolcetto di Ovada (sia D.O.C. che D.O.C.G.), Barbera del Monferrato, Cortese Alto Monferrato, Alta Langa, Monferrato (che si distingue in Monferrato Freisa, Monferrato Dolcetto e Monferrato Chiaretto) e Piemonte (che si distingue in Piemonte Chardonnay, Piemonte Barbera, Piemonte Bonarda, Piemonte Grignolino, Piemonte Cortese).